Tecniche energetiche: EFT – SET – PET

EFT – EMOTIONAL FREEDOM TECHNIQUE – tecnica di libertà emotiva

EFT è una forma di intervento basato su di una scoperta rivoluzionaria: la causa di tutte le emozioni negative è una interruzione del corretto flusso di energia nel corpo.
Infatti, quando viviamo un disagio o un evento traumatico, il nostro sistema energetico crea un blocco che rimane memorizzato nel sistema e alla lunga crea emozioni e atteggiamenti negativi o anche dolori fisici.

EFT è in grado di eliminare i blocchi del sistema energetico, che sono la causa dell’intensità emozionale e del disagio, attraverso la pressione o ‘picchiettamento’ con le dita di alcuni punti dei meridiani energetici che si trovano sotto la superficie della pelle.
È un trattamento non invasivo e facile da apprendere e, per questo, è un ideale strumento di autoaiuto. Infatti, benché la gestione di alcuni problematiche richiedano l’aiuto di un operatore qualificato, è possibile gestire la maggior parte dei problemi ordinari da soli, una volta imparata la tecnica.

Ideato negli anni novanta da Gary Craigh, sulle basi di una tecnica chiamata TFT, dello psicoterapeuta Roger Callahan, EFT ha aiutato milioni di persone in tutto il mondo a ridurre lo stress, gestire l’ansia, diminuire il dolore, eliminare dipendenze, dimagrire, migliorare le performance, alleviare traumi, sanare le relazioni.

EFT riporta la consapevolezza e la fiducia nelle capacità auto-curative del corpo e della mente fornendo l’opportunità di raggiungere il benessere fisico ed emozionale in poco tempo. È perciò una tecnica positiva e proattiva, funziona là dove niente sembra funzionare e normalmente offre un rapido e duraturo sollievo dei sintomi.

Come usare EFT:

La tecnica base richiede di focalizzarti su di una emozione negativa: una paura, un’ansia, un brutto ricordo, un problema irrisolto, o qualsiasi cosa ti preoccupi.
Mentre mantieni il focus mentale sul problema usi le tue dita per picchiettare dolcemente 5-7 volte ognuno dei punti dei meridiani mostrati nel diagramma.
Picchiettare su questi punti nei meridiani, mentre rimani concentrato sull’accettare e risolvere l’emozione negativa, darà accesso al sistema energetico del corpo riportandolo ad uno stato bilanciato.
Ri-bilanciare l’energia del corpo, porta ad una trasformazione delle emozioni negative e una risoluzione dei sintomi fisici che derivavano dall’interruzione del flusso di energia.

Qualche concetto sui meridiani energetici:

Il concetto che nel nostro corpo circoli energia attraverso una rete precisa di canali energetici viene dalla medicina cinese tradizionale che fa rifermento all’energia del corpo come Chi e descrive come il Chi circoli nel corpo attraverso questi canali detti ‘meridiani’ che sono associati a specifici organi o sistemi di organi.
Inoltre, secondo la teoria dei cinque elementi, le emozioni sono elaborate attraverso i canali energetici dei meridiani. La rabbia è collegata al meridiano del fegato, la gioia a quello del cuore, la tristezza al pancreas, il dolore al polmone e la paura li reni. Questa teoria è molto interessante perché è stata la prima a suggerire la connessione delle emozioni al corpo fisico.
Quando il flusso di energia dei meridiani si blocca, la medicina cinese usa l’agopuntura, una pratica che risale a più di 3000 anni fa, che consiste nell’inserire alcuni aghi in alcuni punti dei meridiani per riportare il Chi ad un flusso corretto e bilanciato.

In qualche maniera il picchiettamento praticato con l’EFT è simile all’agopuntura, solo che con l’EFT non si usano gli aghi: un punto a favore di EFT indubbiamente!

Inoltre, picchiettare sui punti indicati, oltre a essere semplice e indolore, può essere imparato da tutti. Puoi praticarlo su di te quando vuoi e ovunque tu sei e questo ti permette l’accesso al cambiamento che desideri in ogni momento.

Si parla di EFT anche su Donna Moderna: leggi l’articolo in pdf


 

SET – SIMPLE ENERGETIC TECHNIQUE – techniche energetiche semplici

SET è l’acronimo di “Tecniche Energetiche Semplici” e rappresenta un’evoluzione di EFT ideata da David Lake e Steve Wells, due indiscussi esperti di psicologia energetica australiani.
Tramite la sperimentazione diretta con i clienti, sono riusciti a semplificare la tecnica di EFT per renderla ancora più accessibile e user-friendly.

SET  infatti si basa sul semplice picchiettamento dei punti dell’agopuntura senza neppure bisogno di usare le frasi di preparazione, di promemoria  o risoluzione che sono usate nell’EFT.
Questo perché SET si basa sull’idea che la stimolazione dei punti dei meridiani energetici è, già da sola, in grado di generare sollievo fisico ed emozionale rispetto ai disagi o alle tensioni provati.

Il nome Tecniche Energetiche Semplici racchiude in sé la migliore caratteristica dell’approccio, poiché è assolutamente semplice da usare, e tuttavia i risultati sono altrettanto profondi rispetto a quelli ottenuti con le tecniche che l’hanno preceduta.


PET Tecniche Energetiche Provocative

“Le persone non hanno problemi perché sono freddamente, intelligentemente e logicamente ragionevoli. Hanno problemi perché sono irragionevoli e perché sono illogiche. Per questo vai ad incontrarle nel loro campo di gioco.” (Milton Erickson)

PET è un approccio energetico creato da David Lake e Steve Wells, due indiscussi esperti di psicologia energetica australiani, che combina EFT e SET alla comunicazione paradossale e piena di humor della Terapia Provocativa.

PET approccia la natura sfaccettata dei problemi attraverso il calore umano, il riso liberatorio e la spontaneità.

La parola provocare deriva dal composto latino pro– e vocare letteralmente “chiamare fuori” e, in accordo con questo significato, PET richiama le risorse e la forza del cliente rimpiazzando la sofferenza e la pesantezza con la leggerezza e il riso dimostrando che non è sempre necessario essere seri per risolvere i problemi.

PET è, in primo luogo, un modo di essere in relazione con un’altra persona che richiede una forte connessione di cuore.
E questo è già parte della cura. La natura della comunicazione è simile a quella di una chiacchierata tra due vecchi amici che non temono di usare un linguaggio, a volte, un po’ sopra le righe.
Fare PET, infatti, significa a volte fare “l’avvocato del diavolo” per accedere a “ganci” emozionali che il picchiettamento energetico, che si fa con EFT e SET, permette di rilasciare.
In questo modo PET fornisce un modo rapido per affrontare il “push-pull” emotivo e promuove quindi la chiarezza e la forza personale per il cambiamento.


Nelle sessioni individuali e in quelle di gruppo SET, EFT e PET si combinano per prendere il meglio di ognuna.

Sessioni di gruppo:

Al centro si tengono sessioni di gruppo mensili, EFT per le sfide di tutti i giorni, ad eccezione del periodo estivo. Controlla nelle news per sapere le prossime date!

Si crea sempre una bella energia di supporto nel gruppo e tutti i partecipanti possono sperimentare il benessere che ne deriva. Si lavora su tematiche specifiche definite in precedenza ma anche su quello che portano di volta in volta i partecipanti.

Tutti possono partecipare: sia persone che non hanno mai sentito parlare di EFT o SET così come persone che hanno fatto sedute individuali o corsi.

Sessioni individuali:

Quando si lavora con EFT-SET-PET si incomincia sempre la sessione esplorando i problemi che vengono portati dalla persona.
E in base a quello su cui si vuole portare chiarezza si inizia insieme a picchiettare ripetendo alcune frasi suggerite dal facilitatore che aiutano a mantenere il focus.
Le persone di solito sperimentano un immediato senso di rilassamento e spesso sono in grado di fare dei piccoli o, a volte, grandi cambiamenti già durante la prima sessione.

La velocità con cui si raggiunge il nocciolo del problema è, infatti, una delle altre caratteristiche della tecnica anche se il centro di tutto è la persona, che potrà sempre lavorare secondo il proprio ritmo personale.


NOTA BENE:
EFT, SET e PET, come tutte le tecniche energetiche, non intendono trattare, diagnosticare, prevenire o curare nessuna malattia e non sono perciò da considerarsi un sostituto delle cure mediche.
Se credi di essere in una condizione che richiede cure mediche, per favore rivolgiti ad uno specialista o terapista autorizzato.